Rapporto MARSH sugli errori: nel privato, Odontoiatria al 6° posto con un 4,38%

Roma, 12 mar. (Adnkronos Salute) - Negli ospedali pubblici italiani si registrano circa 3 errori medici ogni 1000 ricoveri. La principale causa di richiesta di risarcimento danni da parte dei pazienti sono gli errori chirurgici (30%), seguiti da quelli diagnostici (16%). Sinistri che costano caro al Servizio sanitario nazionale: tra il 2010 e il 2011 i costi assicurativi per le aziende sanitarie pubbliche sono cresciuti in media del 27%: per garantirsi una adeguata coperura 'anti-errore' sono stati spesi in media 3.400 euro a posto letto.

Leggi tutto...

29.01.13 - n. 4541 - Cassazione Penale- Sez. IV

Mancata sollecitazione del consenso informato: riflessi sull’anamnesi

Il fatto

la Corte d’Appello di Bologna, in riforma di una pronuncia del Tribunale di Piacenza, ha assolto dal delitto di lesioni personali, il medico che, secondo l’imputazione, per colpa consistita in negligenza imprudenza ed imperizia, all'esito dell'intervento chirurgico maxillo-facciale, si riteneva avesse procurato alla paziente lesioni personali gravissime quali la deformazione permanente del viso e della respirazione, secondo quanto ritenuto dal Giudice di primo grado, in difetto di una corretta valutazione degli esiti dell’operazione chirurgica e con omissione di una corretta informazione circa le possibili conseguenze negative del trattamento poi effettivamente intervenute. La sentenza assolutoria è stata impugnata agli effetti civili.

Leggi tutto...

15.02.13 - Cassazione Civile - n. 3777

Studi di settore con dentierometro

La Cassazione, con la sentenza n. 3777 del 15 febbraio 2013, ha stabilito che scatta l'accertamento fiscale a carico del dentista che, pur avendo acquistato un numero elevato di protesi, ne ha poi fatturate ai clienti molte di meno.

Leggi tutto...